Una ex quarantenne, in giro per la rete con occhi curiosi e cuore aperto, sempre pronta ad ogni novità.
Uno spiraglio nella mia vita, nella mia straordinaria ordinarietà. La storia continua.

lunedì 22 giugno 2009

Ancora sogni!

Questo blog ormai è diventato il raccoglitore per tutti i sogni strani che riesco a fare....e ultimamente di sogni strani ne ho fatti, basta dare un'occhiata a questo blog!!! Senza considerare quei sogni che non ritengo tanto importanti da immortalarli in queste pagine.


Ho fatto una considerazione....se la mia vita sociale fosse come la mia vita onirica, beh farei concorrenza a Paris Hilton!!! Non è uno scherzo!!! Sentite un po' qua!


Nel mio sogno ero a Torino insieme a tutto il mio gruppo parrocchiale, Don compreso. Dovevamo partecipare ad un'importantissima processione, ognuno di noi aveva un costume da indossare, il mio era un tailleur strano di color grigio cannadifucile, con una giacca con le maniche a sbuffo e la gonna con le balze e una carinissima camicetta bianca sempre con le maniche a sbuffo e un bel colletto di pizzo. Ero così orgogliosa di poter far parte del corteo, arrivo sul posto dopo aver cercato per ore, affannatissima e in ritardo. I miei amici mi esortano a cambiarmi velocemente, però mi accorgo di aver dimenticato il vestito a casa!!!!


Sconsolata dico agli amici che ci avrei messo pochissimo, sarei tornata a casa e avrei preso il vestito...ci avrei messo si e no un'oretta (il potere dei sogni hehehe!!!). Questo signore amico mio mi dice che purtroppo non è possibile aspettare oltre, tutto è già pronto per la processione e non è possibile aspettare ancora. Io sono sconsolatissima e cerco di intrufolarmi dove ci sono i sacerdoti, per capire se posso partecipare lo stesso senza abito, intravedo il mio Don, sento la sua voce ma non lo vedo in faccia, è vestito con tutti i paramenti sacri, con una stola bianca tutta ricamata in oro e altri colori. Insieme a lui ci sno altri tre sacerdoti in clergy man.


Vado in giro, cerco di capire come funziona questa processione e mi trovo un posto per vedere il corteo ed effettivamente vedo la sfilata che inizia ad arrivare al portone del Duomo. Ad un certo punto uno degli amici del mio gruppo parrocchiale mi viene vicino e mi dà una candela, dicendomi che anche se non posso partecipare, posso sempre seguire il corteo. La candela è bellissima, bianca, lunga, non con il classico paralume di carta, ma con un paralume tutto di cristallo, come un lampadario.


All'improvviso, la tristezza che provavo per non poter partecipare all'evento scompare. Mi sento confortata dal gesto del mio amico, e sento che è un gesto globale, da parte di tutto il gruppo, di tutti gli amici.


C'è da fare una premessa importantissima, la sera a cena avevo mangiato insalata con tonno e cipolle. Accoppiata micidiale.....il mio stomaco chiedeva pietà, e si è vendicato di brutto!!!

5 commenti:

  1. tonno e cipolle... accoppiata deleteria

    ;)

    RispondiElimina
  2. Ehi, una camomillina ti faceva senso? E poi dove lo avevi pescato quel look?

    RispondiElimina
  3. Ehm, voterei per le cipolle, sono peggio della cannabis.

    RispondiElimina
  4. ADORO tonno e cipolle!!!

    BBBuona ^_^

    RispondiElimina
  5. alla faccia della smorfia!

    RispondiElimina